Progetto esecutivo per la realizzazione della fermata di Melito della ferrovia Alifana, tratta Mugnano Melito – Napoli

Committente: STIPE S.p.A.
Anno 2006/07
Importo opera: € 7.000.000,00
Impresa esecutrice: ASTALDI S.p.A.
Altri partecipanti: Tecnosistem S.p.A. (Architettonico)

 

L’intervento riguarda le strutture “interne” alle paratie perimetrali previste nel progetto esecutivo della nuova stazione di Melito.
La stazione è alla progressiva Km 13+740.93 della linea ferroviaria MetroCampania Nord-Est (già ferrovia Alifana e Benevento Napoli s.r.l.) tronco Napoli Teverola – Lotto 1 da progr. 12+842.05 a progr. 14+076.91 – tratta Mugnano Melito – Giugliano.

In pianta riporta una lunghezza di 116,00 m. La larghezza varia da 17 a 34 m circa.

Le principali strutture interne sono:

  • pannelli interni con diaframmi in cemento armato di spessore pari ad 1,00 m fino alla quota del piano mezzanino (+96.46). Da questa fino a quota solaio di copertura (+101.16) sono costituiti da setti in c.a. di pari spessore;
  • solai di copertura e del piano mezzanino con “solettone” in c.a. gettato in opera dello spessore di 110 cm, alleggeriti con pani di polistirolo posti a interasse di 125 cm;
  • solai del piano banchina composti da lastre in c.a. del tipo antincendio tralicciate, precompresse e alleggerite con polistirolo e successivo getto in opera per formare uno spessore totale di 30 cm;
  • solettone di fondo previsto con una soletta piena in c.a. gettata in opera dello spessore totale di 1,00 m.
  • cordoli dei diaframmi perimetrali in corrispondenza dei fori per le scale;
  • travi 120 x 210 (travi longitudinali) a quota +96.46 che collega in testa i pannelli interni;
  • trave 260 x 110 (travi longitudinali) a quota +101.16 che collega in testa i pannelli interni;
  • trave 200 x 200 (trave obliqua) a quota copertura (+101.16) inclinata in pianta;

Le fasi di lavoro previste:

  •  scavo fino a quota +95.00 m s.l.m. ovvero fino all’intradosso del solaio del mezzanino;
  •  realizzazione dei diaframmi (sia perimetrali che centrali);
  •  realizzazione del solaio a quota +96,46, del relativo cordolo e delle travi tra i diaframmi centrali;
  •  scavo tra i diaframmi fino a quota fondo magrone;
  •  realizzazione setti in c.a. da quota 96.46 fino a quota solettone di copertura (+101.16);
  •  realizzazione solettone di copertura a quota +101.16 e della relativa impermeabilizzazione;
  •  Realizzazione del solettone di fondo e di tutte le altre strutture interne.