Progetto definitivo ed esecutivo de La Casa del dentista a Monte di Dio – Napoli

Committente: dott. Stefano De Notaris
Anno: 2004-2005
Importo opera: 70.000

Il progetto Casa del dentista prende corpo da due piccoli appartamenti sulla collina di Pizzofalcone, primo insediamento della Palepoli dei coloni greci.

Gli appartamenti sono entrambi soppalcati, con volte a botte in tufo e una terrazza: ideali per le esigenze abitative di un giovane single.

Considerate le premesse, il progetto di riorganizzazione degli spazi ha tenuto conto della necessità di creare legami fra i due livelli e di unire due porzioni separate in un unico ambiente.

La forma degli spazi è rimasta immutata. Si sono conservati gli orizzontamenti esistenti e le disposizioni delle pareti.

Per sottolineare le ricuciture si è scelto un “filo”: una lamiera in ferro arrugginito, usato come una linea che segna, piegandosi ove necessario, la comunicazione e la congiunzione degli ambiti. Il segno è reso più evidente dalla scelta di intonacare le pareti in bianco e di percorrere gli ambienti con una pavimentazione in resina bianca autolivellante.

Si è aperto un piccolo varco, necessario a mettere in comunicazione gli appartamenti e realizzare le opere di impermeabilizzazione e di arredo del piccolo terrazzo. Parva sed apta mihi: ogni oggetto di arredo, ogni mobile già posseduto dal proprietario ha ritrovato “il suo posto”.