Progettazione definitiva, esecutiva, direzione lavori e coordinamento della sicurezza per i lavori di restauro e consolidamento dell’androne, del corpo scala e del cortile del fabbricato ottocentesco in via Posillipo 314 – Napoli

Committente: Condominio via Posillipo n° 314
Anno: 2008
Importo opera: € 87.702,66

Il palazzo, posto a fronte di via Posillipo al civico 314, è stato costruito nel 1887, come testimoniato dalla data sul fermaporta all’ingresso dell’androne.

Come edificio dell’Ottocento ripropone la mediazione tra forme neoclassiche (l’uso del bugnato nella parte basamentale, fasce marcapiano, timpani posti a coronamento delle aperture, etc.) e innovazioni tecnologiche. Mediazione visibile soprattutto nell’uso del ferro, vessillo della Rivoluzione Industriale, presente sia negli elementi strutturali (solai in putrelle e tavelloni), che in quelli ornamentali (ringhiere, balaustre, etc.).

Gli interventi previsti sono:
• restauro dell’androne;
• restauro del corpo scala;
• restauro del cortile.

L’androne e il primo vano scala versano in un discreto stato di conservazione. Sono per lo più gli elementi lapidei, i pavimenti e i rivestimenti parietali in marmo, e i gradini, ad avere superfici usurate.
Si pianifica, pertanto, la pulitura delle superfici in pietra sia orizzontali (pavimento e gradini) che verticali (battiscopa).
Si prevede, inoltre, nell’androne e per l’intero vano scala, la raschiatura delle vecchie tinteggiature e l’applicazione di una nuova pittura.

Gli interventi sugli elementi di arredo prevedono la pulitura del lampadario in ferro battuto presente al centro dell’androne e l’aggiunta di lampade di emergenza: due nell’androne, in prossimità del portone di ingresso e della porta di accesso al cortile, e quattro nel vano scala, una per ogni pianerottolo di sbarco.
Le cassette postali in legno saranno trattate con vernice trasparente, le targhette in ottone verranno lucidate.

Nell’androne si trovano due porte, una in legno, di accesso allo scantinato e un’altra in ferro, di accesso al cortile.
La prima verrà opportunamente scartavetrata e riverniciata, anche con vernice protettiva trasparente, la seconda verrà pulita, verniciata e trattata con agenti inibitori alla corrosione.

Il progetto prevede la pulitura e il lavaggio delle ringhiere in piattine di ferro, delle grate alle finestre e della gabbia metallica dell’ascensore, elementi che saranno trattati con inibitori della corrosione del ferro con uno smalto all’acqua.

Si suggerisce la verniciatura e la pulitura della porta in ferro e vetro che dà sull’androne. Altrettanto opportuna sarebbe la verniciatura e l’applicazione di anticorrosivi per il cancello in ferro all’ingresso del palazzo, sottoposto oltre che all’azione erosiva degli agenti atmosferici, allo smog del traffico su via Posillipo e all’azione corrosiva della salsedine (il palazzo affaccia sul mare).

Il cortile è chiuso su un lato da una superficie convessa, al cui interno si trova il primo corpo scala (procedendo dall’ingresso), il secondo è invece sul lato opposto.

Sugli altri due lati ci sono due pareti verticali piane, su cui si aprono le finestre di affaccio degli appartamenti.
In questo spazio comune i segni di degrado più evidenti sono le alterazioni cromatiche dell’intonaco, che presenta in diversi punti delle grandi macchie, e una cattiva posa in opera delle tubazioni.
Si procederà, pertanto, a una raschiatura delle vecchie tinteggiature a calce, a cui seguirà una nuova applicazione di pittura, avendo cura di rimuovere grate, grappe o opere in metallo senza qualità e di ancorare meglio alle pareti, dove necessario, le tubazioni, che verranno tinteggiate per conferire uniformità alla superfici verticali.
Tutte le opere in ferro, le ringhiere dei balconi, le grate metalliche delle finestre e le ringhiere del secondo corpo scala, saranno lavate, pulite e trattate con agenti antiossidanti.

E’ previsto l’inserimento di due luci di emergenza anche nel cortile: una in corrispondenza della porta che mette in comunicazione l’androne ed il cortile, l’altra in corrispondenza della porta di accesso al parcheggio, che si trova in prossimità della prima rampa del secondo corpo scala.

Il Cantiere

Cantiere: via Posillipo n°314 – Napoli
Inizio lavori: 2009
Importo lavori: € 88.816,48;
Impresa esecutrice: Langella S.r.l.